Quattro principi chiave dell’evoluzione dell’esperienza dei dipendenti

Anche se molte aziende stanno pensando a nuove modalità di funzionamento dell'ufficio fisico, il lavoro da remoto è una realtà destinata a restare. Ecco come far evolvere l'esperienza dei dipendenti in questa nuova normalità, fatta di mutamenti continui.

Pubblicata settembre 8, 2020
Ultimo aggiornamento settembre 8, 2020

Se un anno fa ci avessero chiesto di dare una definizione di luogo di lavoro, saremmo stati in grado di rispondere senza particolari problemi. In questo momento, però, l'unica certezza che abbiamo è che non c'è nulla di certo. Anche se molte aziende si stanno dando da fare per rivedere le modalità di funzionamento dell'ufficio fisico, il lavoro da remoto è una realtà destinata a restare. Secondo un recente studio di Gartner, il 48% dei dipendenti lavorerà da remoto anche dopo la pandemia, rispetto al 30% del periodo precedente.

Ora che il lavoro da casa è diventato un aspetto così preponderante della nostra nuova normalità, si cerca di capire come cambierà l'esperienza dei dipendenti. Ora più che mai, resilienza e agilità sono due valori imprescindibili. Individuare una svolta nelle attività aziendali e negli obiettivi strategici e prepararsi ad affrontarla è un aspetto cruciale per qualsiasi responsabile delle risorse umane che, se in grado di rispondere efficacemente, può avere un ruolo di prim'ordine nel rendere l'esperienza dei propri dipendenti un modello da seguire.

Attenendosi alle seguenti quattro linee guida, i responsabili delle risorse umane potranno prendere parte attiva nell'evoluzione dell'esperienza dei dipendenti in questa nuova normalità, fatta di mutamenti continui e relazioni da remoto:

  • Aumentare la produttività garantendo l'accesso al know-how aziendale
  • Promuovere la collaborazione tra team
  • Comunicare bene e trovare nuovi canali per farlo
  • Automatizzare i workflow essenziali